Regione Lombardia

Accertamenti

Ultima modifica 23 gennaio 2019

La Polizia Locale esegue gli accertamenti anagrafici e gli accertamenti tributari che consistono in controlli finalizzati alla verifica dei requisiti per ottenere la residenza e per il pagamento
dei vari tributi comunali.
Quando si esegue l’accertamento?
Generalmente entro 20 giorni dalla richiesta di residenza nel comune di Caponago. La richiesta di iscrizione anagrafica deve essere presentata all’Anagrafe Comunale.
Come si esegue l’accertamento?
L’agente di polizia locale incaricato, compie un sopralluogo nell’abitazione del richiedente per:

  • controllare se la persona e la sua eventuale famiglia dimorano abitualmente nell’immobile indicato (accertamento anagrafico)      verificare la metratura dei locali dell’immobile solo su richiesta dell’ufficio tributi.

Nel caso in cui non venga reperito il richiedente presso l’abitazione nel momento del sopralluogo, l’agente da atto con apposito avviso, lasciato presso l’abitazione dello stesso, dell’intervenuto sopralluogo con l’indicazione della necessità di ripetere l’accertamento per verificare se l’assenza ha natura occasionale. In caso di accertamento positivo invece, l’agente trasmette immediatamente la pratica all’Ufficio anagrafe dopo la firma del Sindaco. Nel caso l’accertamento sia negativo (ossia dopo 3 sopralluoghi non è stata accertata la dimora abituale) l’agente rinvia il modulo con l’annotazione “negativo” all’Ufficio Anagrafe. Il richiedente in questo caso dovrà rinnovare la richiesta di residenza.