Regione Lombardia

MISURA B2 per la realizzazione di interventi a favore delle persone con disabilità grave o in condizione di non autosufficienza DGR n. XI/1253 del 12.02.2019

Pubblicato il 17 aprile 2019 • Sociale

Con DGR XI/1253 del 12.02.2019 “Programma operativo regionale a favore di persone con gravissima disabilità e in condizione di non autosufficienza e grave disabilità di cui al fondo per le non autosufficienze anno 2018”, Regione Lombardia intende concretizzare interventi di sostegno e supporto alla persona e alla sua famiglia per garantire una piena possibilità di permanenza della persona fragile al proprio domicilio e nel suo contesto di vita, offrendo un supporto al caregiver familiare eventualmente coadiuvato da personale di assistenza regolarmente assunto.

Questa linea di azione è attuata previa valutazione sociale o multidimensionale integrata e predisposizione del Progetto Individuale.

Questa Misura non costituisce un intervento di sostegno al reddito in sostituzione di altri interventi mirati o sostitutivi di prestazioni di natura diversa garantite nell’area sociale.

 

Le risorse a copertura degli interventi relativi alla Misura B2 sono assegnate seguendo i criteri di priorità di seguito indicati, in ottemperanza a quanto disposto dalla DGR e fino ad esaurimento del fondo a disposizione. Con decorrenza dal 8 aprile al 17 maggio 2019 i Comuni possono accogliere le domande presentate a favore di:

  • Tutte le persone, sia quelle in continuità sia quelle di nuovo accesso.

Nessuna priorità viene fissata per la continuità delle persone già in carico alla Misura B2 con l’annualità FNA precedente.

Hanno priorità di accesso alla Misura le persone:

    • non in carico alla Misura RSA aperta ex DGR n. 7769/2018;
    • non beneficiarie di interventi o di sostegni integrativi di carattere assistenziale erogati da Enti pubblici o privati o da Enti previdenziali (es. INPS/Home Care Premium).

Sono destinatari della Misura le persone in possesso di tutti i seguenti requisiti:

  •  di qualsiasi età, al domicilio, che evidenziano grave limitazione della capacità funzionale che  compromettono significativamente la loro autosufficienza e autonomia personale nelle attività della vita quotidiana, di relazione e sociale;
  • in condizione di gravità così come accertata ai sensi dell'art. 3, comma 3 della L.104/92

oppure

 beneficiari dell’indennità di accompagnamento di cui alla legge n. 18/1980 e successive modifiche/integrazioni con L. 508/1988 (nelle more della definizione del processo di accertamento l'istanza può essere comunque presentata);

  • con ISEE ordinario o sociosanitario in corso di validità, come da normativa vigente, e con valore definito per ogni singolo intervento come indicato in tabella

Assistenza continuativa della persona al domicilio da parte del

CARE GIVER FAMILIARE

 

Assistenza continuativa della persona da parte di

ASSISTENTE FAMILIARE

PROGETTI DI VITA INDIPENDENTE

di persone con disabilità fisico-motoria grave o gravissima

Interventi di SOSTEGNO della VITA DI RELAZIONE dei MINORI CON DISABILITA’

ISEE ≤ € 18.000

ISEE ≤ € 18.000

ISEE ≤ € 20.000

ISEE Ordinario ≤ € 27.000

 

Dove rivolgersi per la presentazione della domanda di valutazione:

 

Ufficio Servizi Sociali del Comune di Caponago previo appuntamento con l’Assistente Sociale (numero di telefono 02/959698244 oppure e-mail: assistentesociale@comune.caponago.mb.it).

Modulo Domanda

Allegato 144.00 KB formato pdf
Scarica